trasloco

Tutti i compiti da svolgere quando si trasloca

Cambiare casa è un lungo processo, che necessita di prendere una serie di decisioni, oltre che di svolgere molteplici attività che potremmo dire obbligatorie. Molti purtroppo tendono a lasciare buona parte di queste attività per gli ultimi giorni; questo porta ad aumentare in modo eccessivo il carico di lavoro per la famiglia e, spesso, a vivere il trasloco come un momento stressante e particolarmente pesante. Tante delle attività si possono invece svolgere con buon anticipo, per rendere il trasloco più piacevole e semplice.

Cosa fare prima: l’impresa di traslochi

Tra le attività da svolgere con buon anticipo c’è anche la scelta dell’impresa di traslochi. Non si deve pensare che questo tipo di aiuto sia necessariamente troppo costoso. Molte imprese infatti offrono tariffe diverse, ogni cliente può scegliere quella che più si avvicina ai propri desideri, considerando anche il budget a disposizione. Traslochi Roma easy propone soluzioni di vario genere, dal trasloco tutto compreso, per chi preferisce non preoccuparsi di nulla, fino alla versione low cost del servizio: solo lo spostamento di pacchi ingombranti e scatole già preparate.

Revisionare ciò che si dovrà trasportare

Un buon modo per alleggerire il trasloco consiste nel verificare che ciò che si possiede sia in effetti utile, utilizzato regolarmente. Molto spesso infatti si tende a raccogliere tutto ciò che c’è in casa, senza fare distinzioni, trasportandolo al nuovo domicilio. Solo dopo essersi trasferiti si aprono le varie scatole, decidendo se qualcosa sia effettivamente da tenere o da buttare. Anche con varie settimane di anticipo si può invece fare una rapida verifica di abiti, oggetti vari, soprammobili, attrezzi e utensili; scartare quelli vecchi, poco usati o addirittura del tutto inutili permette in molti casi di togliere da casa anche fino al 20% in volume di ciò che si possiede. Andando ovviamente ad abbassare la mole di merce da spostare. Ciò che si si elimina si può regalare, dare in beneficenza o anche rivendere sui mercatini online.

La nuova casa

Se si ha la fortuna di avere la nuova casa già a disposizione è possibile valutare l’eventualità di qualche piccola opera di ristrutturazione, o anche solo di ritinteggiare gli ambienti. Una buona cosa da fare in anticipo riguarda anche il trasferimento delle utente, chiedendo informazioni alle aziende di fornitura interessante e avvisandole della data in cui ci si trasferirà. Alcune aziende infatti impiegano vari giorni, o addirittura settimane, per trasferire un’utenza, fare una voltura o attivare una nuova fornitura; è bene attivarsi per tempo, per nona vere brutte sorprese.

Inscatolare alcune cose

Tra ciò che abbiamo in casa molti oggetti sono di utilizzo quotidiano, compresi gli abiti e gli utensili della cucina. Altri oggetti invece si usano solo sporadicamente; pensiamo ad esempio agli abiti estivi o invernali: nella stagione giusta li usiamo tutti i giorni, in altri periodi dell’anno sono chiusi in un armadio e ce ne dimentichiamo. Tutte queste cose possono entrare nelle scatole per il trasloco anche settimane prima di trasferirsi, senza che questo proti ad alcun tipo di disagio nella vita quotidiana.